Progetti didattici
    • Marilenghe te scuele
    Marilenghe te scuele
    Il progetto di educazione linguistica integrata Marilenghe te scuele 2014 è rivolto alle scuole primarie e ha l’obiettivo di sviluppare le competenze linguistiche e comunicative in lingua friulana.
    Il progetto, di cui la Società Filologica Friulana è soggetto capofila, è stato finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia a valere sui fondi per i progetti speciali per la scuola – Bando 2014, e prevede la collaborazione degli Istituti Comprensivi di:
    •    Codroipo
    •    Tavagnacco
    •    Udine 2
    •    Udine 3.

    Il progetto si è concretizzato nella produzione di moduli e materiali didattici, indirizzati ai docenti della scuola primaria, per l’insegnamento e l’uso della lingua friulana per veicolare le discipline curricolari. La realizzazione dei materiali didattici è stata affidata ad un gruppo di ricerca costituito da docenti delle scuole primarie in servizio con competenze specifiche in ambito linguistico (friulano) e glottodidattico.
    Sono stati pubblicati cinque volumi, uno per ogni classe della scuola.
    I materiali possono essere scaricati gratuitamente in formato PDF all’interno di questo sito e possono essere acquistati, in formato cartaceo, presso la Segreteria della nostra Società.
    Nello specifico sono state sviluppate le seguenti attività operative:
    1.    creazione di un lessico comune sul piano glottodidattico;
    2.    analisi dei piani curricolari riferiti alle singole classi della scuola primaria, con particolare riguardo agli ambiti disciplinari e alle educazioni;
    3.    selezione degli argomenti da trattare in lingua friulana in riferimento alle attività curriculari previste dal POF e dalla normativa vigente (Indicazioni 2012), corrispondenti ad ogni grado della scuola primaria;
    4.    definizione dell’impianto metodologico coerente con lo sviluppo sistematico di una progettazione linguistica integrata, prevedendo la tipologia e l’articolazione delle attività nelle singole classi della scuola primaria;
    5.    individuazione di attività metalinguistiche e competenze trasversali in corrispondenza con il quadro delle competenze europee;
    6.    determinazione dei criteri e delle modalità comuni per la valutazione delle competenze linguistiche, disciplinari e trasversali acquisite nel corso dell’attività progettuale;
    7.    Sperimentazione nelle scuole aderenti, raccolta dei materiali e validazione.
    8.    redazione e revisione dei testi;
    9.    impaginazione, controllo, stampa e distribuzione dei volumi didattici.

    A conclusione delle attività progettuali verrà organizzato un seminario di presentazione delle attività svolte rivolto agli operatori scolastici (docenti e dirigenti).
    • La Lavagne Plurilengâl
    La Lavagne Plurilengâl
    La Società Filologica Friulana è il soggetto capofila del progetto La Lavagne Plurilengâl (http://www.lavplu.eu), una rete di istituzioni culturali e scolastiche operanti in Friuli impegnate nella tutela del plurilinguismo e della lingua friulana in un’ottica multiculturale ed europea e nella promozione dell’insegnamento CLIL (Content and Language Integrated Learning, ossia apprendimento integrato di lingua e contenuti) in lingua friulana negli Istituti di istruzione secondaria superiore. Al progetto, finanziato dall’Agenzia Regionale della Lingua Friulana - ARLeF, aderiscono:

    •    l’ISIS Stringher di Udine
    •    il Liceo scientifico Marinelli di Udine
    •    l'ISIS Malignani di Udine
    •    l’ISIS Mattei di Latisana
    •    l'ISIS Magrini/Marchetti di Gemona
    •    il Liceo Percoto di Udine
    •    la Società Scientifica e Tecnologica Friulana
    •    l’Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia.

    La prima fase prevede l’organizzazione di attività di sensibilizzazione degli studenti riguardo il plurilinguismo in Europa e l’utilizzo della lingua friulana in contesti diversi, attività che si articolano in laboratori di classe, della durata di una o due ore in orario curricolare. I laboratori, che potranno essere organizzati anche in orario extracurricolare al pomeriggio con un’aggregazione di più classi, sono gratuiti e dunque senza alcun onere per gli studenti o per gli Istituti scolastici interessati.

    Laboratori disponibili


    •    Luca De Clara, I mosaics dal paviment de basiliche di Aquilee". Storie e interpretazions a confront
    •    Franco Finco, Il non dal to paîs. Storie toponomastiche dal Friûl
    •    Javier Grossutti, Par desideri di miôr furtune. Friûl, di tiere di emigrazion a tiere di imigrazion
    •    Igor Londero, Taramot '76: memorie e autocussience. Il moviment des tendopolis inte ricostruzion dal Friûl
    •    Sergio Nordio / Marcellino Salvador (Osmer ARPA FVG), Ce timp isal doman? Metereologjie e previsions dal timp in Friûl
    •    Sergio Nordio / Marcellino Salvador (Osmer ARPA FVG), Lis stagjons no son plui chês di une volte. Valutazions sui cambiaments climatics in Friûl
    •    Carli Pup, Chê altre Europe. Comunitâts minorizadis e minorancis linguistichis inte Union Europeane
    •    Daniel Samba, Un Friûl di mil colôrs. Lenghe e identitât furlane tant che strument di integrazion
    •    Lino Straulino, "Chês di une volte... chês di cumò". 
    Il sisteme melodic-musicâl e metric-testuâl de tradizion furlane

    •    Walter Tomada, Friûl e Italie. 150 agns di storie e culture traviers la leterature


    Condividi
    Links
    • Conosciamo la Grande Guerra in Friuli Venezia Giulia
    Conosciamo la Grande Guerra in Friuli Venezia Giulia
    La Società Filologica è capofila del progetto Conosciamo la Grande Guerra in Friuli Venezia Giulia, dedicato in particolare agli studenti delle classi quinte delle scuole primarie e delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado del territorio regionale. Obiettivo primario del progetto è l’approfondimento della conoscenza degli avvenimenti legati al primo conflitto mondiale attraverso percorsi pluridisciplinari e plurilinguistici. Si intendono così proporre delle chiavi di lettura della Prima Guerra Mondiale e delle conseguenze che questa ha avuto nelle vicende successive del Novecento, soprattutto nel nostro territorio regionale, al fine di promuovere i valori della pace e della convivenza tra i popoli.
    Il progetto prevede l’organizzazione di laboratori didattici presso gli Istituti comprensivi partner; i laboratori potranno essere tenuti nelle lingue italiano, friulano o sloveno.
    Questa attività formativa sarà completata da approfondimenti, curati dal corpo docente di ogni Istituto, approfondimenti che porranno l’attenzione al territorio di residenza o studio, con l'individuazione di siti particolarmente significativi legati alla guerra 1914-1918 ovvero alla raccolta di memorie della tradizione orale degli eventi bellici, ai rapporti di amicizia e alle relazioni tra le nazioni all’epoca belligeranti (gemellaggi tra comuni, scuole e associazioni).

    Il progetto è finanziato dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia - Bando ex L.R. 11 del 4 ottobre 2013 e rientra tra le iniziative promosse dall'AICI - Associazioni delle Istituzioni di Cultura Italiane.


    Conosciamo la Grande Guerra in Friuli Venezia Giulia - 1914 

    Partner di progetto:

    Al termine del percorso sono stati pubblicati i materiali didattici così prodotti in cinque edizioni (italiana, friulana, inglese, slovena e tedesca).
    Ai link sottostanti si può consultare e scaricare il primo fascicolo, Popoli alle armi, sui fatti del 1914.


    Conosciamo la Grande Guerra in Friuli Venezia Giulia - 1915/1916 

    Partner di progetto:

    Dal 6 dicembre 2016 al 28 febbraio 2017 sono in programma dieci incontri ad ingresso libero.
    Il calendario si può scaricare nella sottostante sezione download.
    • 4 lingue 1 Regione
    4 lingue = 1 Regione
    La Società Filologica è capofila del progetto 4 lingue = 1 Regione che ha come obiettivo la promozione della conoscenza delle minoranze linguistiche storiche del Friuli Venezia Giulia nelle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio regionale. Il progetto prevede l’organizzazione di laboratori presso gli Istituti Comprensivi partner e la produzione di materiali didattici. Nel contempo, si intende sviluppare e condividere tecniche educative innovative riguardanti la didattica applicata al tema delle identità linguistiche regionali. I laboratori saranno sviluppati per singole classi o per gruppi omogenei di classi e incentrati su argomenti di carattere storico-sociale, con animazioni teatrali, approfondimenti linguistici, testimonianze di rappresentanti delle singole comunità linguistiche regionali ed elaborazione di testi originali da parte degli studenti. I materiali didattici prodotti potranno essere su piattaforma informatica (PDF online, eBook, ecc.) o su carta (quaderno/depliant operativo).

    Gli Istituti comprensivi partner di progetto sono:

    Il progetto è finanziato dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia - Bando per il finanziamento di progetti speciali 2013.

    Condividi
    Links