scheda 4

 
CODICI
ID SCHEDA4
tipo di scheda
tipo di schedaNU
livello di ricercaC
CODICE UNIVOCO
codice regione06
ente schedatoreSFF
ente competenteSABAP FVG
 
RELAZIONI
RELAZIONI DIRETTE
tipo relazioneluogo di collocazione/localizzazione
tipo schedaA
codice bene
 
OGGETTO
OGGETTO
definizionemedaglia
classificazione funzionalecon appicagnolo
serieEuropea/Italia/Pro Tarcento
disponibilitàreale
 
LOCALIZZAZIONE
LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA
statoItalia
regioneFriuli-Venezia Giulia
provinciaUD
comuneUdine
COLLOCAZIONE SPECIFICA
tipologiapalazzo
denominazionePalazzo Mantica
denominazione spazio viabilisticoVia Manini, 18
denominazione raccoltaOpere commemorative - Raccolta numismatica
 
CRONOLOGIA
CRONOLOGIA GENERICA
fascia cronologica di riferimentosec. XXI d.C.
frazione cronologicainizio
CRONOLOGIA SPECIFICA
da2009
a2009
motivazione cronologia
motivazione cronologia *data
 
DEFINIZIONE CULTURALE
AUTORE ()
nome scelto
dati anagrafici1938-
motivazione dell'attribuzionemarchio
sigla per citazione30404
COMMITTENZA
nomeAssociazione Pro Tarcento
data2009
circostanzaPremio Epifania
fonteBibliografia
 
DATI TECNICI
materia e tecnica
materia e tecnicaoro/ fusione
MISURE
unitàcm.
 
DATI ANALITICI
DESCRIZIONE
drittonel c: veduta prospettica della base in pietra su cui poggia un alare doppio sotto il quale ardoni due ceppi; nell'ing. a s. e a d. iscrizioni; nell'e. data.
legenda drittonell'ing. a sx: MANTIGNÌN; a dx: VIVE LA FLAME; in e.: 2009
lingua drittofriulano
rovescionel c: iscrizione; nell'ing. un ramo d'olivo stilizzato dove ogni fascetta di tre foglie e separata dall'altra da due olive poste di seguito, chiusa in fondo da un nastro intrecciato e aperto sulla parte superiore. Sullo spazio creato una coroncina vista prospetticamente con quattro palline.
legenda rovescionel c.: PREMIO EPIFANIA/TARCENTO/Società/Filologica/Friulana
lingua rovescioitaliano
taglioliscio
descrizione bene paramonetaleE' interessante notare come la materia sia stata trattata diversamente nel dritto rispetto al rovescio. Mentre infatti il soggetto nel dritto presenta un rilievo maggiore, determinando un effetto chiaroscurale più accentuato, ad enfatizzare l'effetto della fiamma che arde, sul rovescio la ghirlanda d'olivo, parte dello stemma dell'Associazione Pro Tracento è appena accennata. Sul dritto inoltre lo spazio che fa da sfondo all'alare è trattato con linee diagonali, in maniera graffiata, ad imitazione naturale della parete di un ambiente domestico. La medaglia è conservata dentro un cofanetto blu di velluto (7x7 cm.) che reca il marchio commerciale GDE Bertoni Milano
Soggettofocolare con alare
 
CONSERVAZIONE
STATO DI CONSERVAZIONE
stato di conservazioneintero
leggibilitàtotale
 
CONDIZIONE GIURIDICA E VINCOLI
CONDIZIONE GIURIDICA
indicazione genericaproprietà privata
indicazione specificaSocietà Filologica Friulana
 
FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
FOTOGRAFIE
generedocumentazione allegata
tipofotografia digitale
autoreViola Renata
data2017
ente proprietarioSFF - Società Filologica Friulana
codice identificativoRVF_2522 copia
notedritto
generedocumentazione allegata
tipofotografia digitale
autoreViola Renata
data2017
ente proprietarioSFF - Società Filologica Friulana
codice identificativoRVF_2527 copia
noterovescio
BIBLIOGRAFIA
Generebibliografia di corredo
Notehttps://protarcentoud.com/premio-epifania/
 
ACCESSO AI DATI
SPECIFICHE DI ACCESSO AI DATI
profilo di accesso1
motivazionescheda contenente dati liberamente accessibili
 
ANNOTAZIONI
osservazioniLa Società Filologica Friulana conserva una raccolta di opere commemorative di diversa natura, realizzate dallo stesso Istituto in occasione dei Congressi Sociali, quali doni per i partecipanti, oppure omaggi ricevuti da parte di associazioni culturali o enti. Si tratta di una raccolta eterogenea di cui fa parte una sezione numismatica composta da 4 monete – di cui un conio e tre esemplari del 1977 – e 16 medaglie – di cui due realizzate in terracotta e ceramica – con opere dal 1922 al 2013; una sezione di Ceramiche Galvani composta da 6 piatti e una brocca con opere dal 1933 al 1963 e una sezione con placchette, una tavoletta di legno e un mosaico realizzate tra il 1980 e il 1999. La medagia oggetto di catalogazione è stata ricevuta dalla SFF quale premio. Nella stanza di Vicepresidenza, al I piano, è conservata entro cornice una pergamena commemorativa dell'onorificenza, che motiva il premio con queste parole: " La Società Filologica Friulana "Graziadio Isaia Ascoli" nasce a Gorizia il 23,11,1919 per iniziativa di alcune personalità dell'epoca. Da allora svolge un ruolo fondamentale per lo studio della lingua, della storia, delle arti e delle tradizioni friulane. Ha profuso il proprio impegno in molteplici settori quali la promozione linguistica, l'editoria, la ricerca scientifica e la didattica. Ha promosso e sostenuto la realizzazione di importanti indagini linguistico-etnografiche quali l'Atlante Linguistico Italiano e l'Atlante Storico Linguistico Etnografico Friulano. Eretta Ente Morale, ha ottenuto vari riconoscimenti tra i quali, nel 1980, il Premio internazionale Ossian, per il contributo alla rinascita e alla promozione della cultura friulana, e il riconoscimento, unico istituto culturale del Friuli Venezia Giulia, da parte dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Fucina di talenti nel campo degli studi friulani ha saputo coniugare la semplicità del rapporto con il popolo e l'elevata presenza accademica che la caratterizza, promuovendo la diffusione della indentità friulana nella Piccola Patria e nel mondo."