Ce fastu?

Già Bollettino della Società Filologica Friulana (dal 1920), la pubblicazione riprende, nel titolo, il frammento del De vulgari eloquentia (I, 11) in cui Dante accenna alle caratteristiche linguistiche della regione friulana.

La rivista, di impostazione e contenuti scientifici, è giunta alla sua novantasettesima annata. Raccoglie lavori e contributi dei migliori specialisti di linguistica, filologia, tradizioni popolari, storia e arte che investigano l'entità etnica e culturale del Friuli.

Il direttore è Federico Vicario.

Il Comitato scientifico è composto da Silvano Cavazza, Caterina Furlan, Hans Goebl, Gian Paolo Gri, Ulrike Kindl, Luca Melchior, Gian Carlo Menis, Mauro Pascolini, Fulvio Salimbeni, Andrea Tilatti, Laura Vanelli, Matteo Venier, Gabriele Zanello.
La segretaria di redazione è Elena De Sanctis (mail: formazione@filologicafriulana.it).

Per tutti i soci, i fascicoli sono disponibili presso la sede della Società Filologica Friulana.
È possibile acquistare singoli fascicoli o numeri arretrati del periodico (informazioni a info@filologicafriulana.it).

 

Ultimo numero: n. 1-2/2021, disponibile e scaricabile dal sito per i soci a questo link.

Si veda l'indice nel download a fianco. 

Ce fastu? è inserito nella lista europea ERIH PLUS (European Reference Index for the Humanities and Social Sciences) e in The Nordic List (Norwegian Register for Scientific Journals, Series and Publishers). 

ISSN 1828-4302


Rivista scientifica, che raccoglie i lavori dei migliori specialisti di linguistica, filologia, tradizioni popolari, storia e arte del Friuli

Iscriviti alla Newsletter

Sarai informato sugli eventi. Riceverai le notizie della Società Filologica Friulana. Potrai prenotare le nostre pubblicazioni.
Iscriviti